5 Ricette dal Mondo, da provare a casa tua!

Il vero viaggiatore non si lascia scappare l'opportunità di conoscere il paese che visita, attraverso la tradizione culinaria locale. Un piacere per lo spirito e per il palato! Abbiamo selezionato per voi alcune ricette che riteniamo rappresentative... per un giro culinario intorno al mondo!!  Enjoy!

 

 

 

Dagli Stati Uniti: Pancakes allo sciroppo d'Acero

Tipico e immmancabile in una America Breakfast che si rispetti, non potete non assaggiarli se vi trovate negli Stati Uniti ed è facilissimo replicare la ricetta a casa! La tradizione li vuole conditi con lo sciroppo d'acero (anche in Italia è facilmente reperibile nei normali supermercati). Gustose varianti con scaglie di cioccolato, panna montata, frutta fresca di stagione e zucchero a velo sono tutte da sperimentare! Vola negli Stati Uniti e gusta la versione originale, non li dimenticherete, è una promessa!

Scopri di più sulla destinazione qui!

 

Ingredienti per 12 pancakes circa:

  • Burro 25 g
  • Farina 00 125 g
  • Uova medie 2
  • Latte intero fresco 200 g
  • Lievito in polvere per dolci 6 g
  • Zucchero 15 g

Per Guarnire: 

  • sciroppo d'acero q.b.
  • frutta fresca a piacere
  • nutella / scaglie di cioccolato/panna montanta 

Preparazione

Iniziamo la preparazione dei pancakes fondendo il burro a fuoco bassissimo, quindi lasciate intiepidire. Intanto dividete gli albumi dai tuorli. Versate i tuorli in una ciotola e sbatteteli con una frusta a mano, poi unite il burro fuso a temperatura ambiente e il latte a filo, continuando sempre a mescolare con la frusta. Montate il composto finchè non risulterà chiaro. Unite il lievito alla farina e setacciate tutto nella ciotola con il composto di uova, mescolate con la frusta per amalgamare.

Ora montate gli albumi che avete tenuto da parte, versando poco alla volta lo zucchero e quando saranno bianchi e spumosi incorporateli delicatamente al composto di uova, con movimenti dall'alto verso il basso, per evitare di smontarli. Mettete a scaldare sul fuoco medio (non alto altrimenti non darete il tempo all'impasto di lievitare bene durante la cottura e i pancakes diventeranno troppo scuri) una padella ampia antiaderente (meglio se a fondo spesso) e, se necessario, ungete con poco burro da spandere sulla superficie con l'aiuto di carta da cucina. Versate al centro del pentolino un mestolino di preparato , non ci sarà bisogno di spanderlo.

Quando inizieranno a comparire delle bollicine in superficie e la base sarà dorata, giratelo sull’altro lato per mezzo di una spatolina, come se fosse una crepe o una frittata, quindi fate dorare a sua volta anche l'altro lato, dopodichè il pancake sarà pronto. Proseguite così con il resto dell'impasto e man a mano disponete i pancakes su un piatto da portata, impilateli uno sopra l'altro . Con queste dosi dovrebbero formarsi all'incirca 12 pancakes. Serviteli caldi e cosparsi di sciroppo d’acero. Potete accompagnare i pancakes con della frutta fresca o sciroppata di vostro gusto, scaglie di cioccolata, nutella e panna montata!

Ricetta credit Giallo Zafferano

 

 

Dal Messico: Salsa Guacamole

La famosa salsa messicana ha origini antichissime e ha come base l' avocado. Conosciuta in tutto il mondo è stata creata e diffusa dagli Aztechi. In orgine la ricetta base era formata solo da avocado ridotto a purea miscelato con sale e succo di lime; la versione che gustiamo oggi è stata nel tempo arricchita per essere ancora più sfiziosa e facilmente abbinabile in cucina! Provatela come salsa di accompagnamento ai vostri aperitivi estivi in aggiunta di pinzimonio e nachos! Se vuoi vivere di persona l'antico fascino del Messico ed assaggiare la tradizione culinaria locale, ti consigliamo un bellissimo tour!

Scopri di più qui!

 

Ingredienti:

  • Avocado maturo 1
  • Peperoncino Verde 1
  • Pomodori ramati 1
  • Olio evo 20 g
  • Succo di lime 10 g
  • Scalogno 10 g
  • Pepe nero 1 pizzico
  • Sale fino 1 pizzico

Preparazione

Per preparare la salsa guacamole, cominciate occupandovi dell’ingrediente principale: l’avocado. Tagliatelo a metà nel senso della lunghezza, quindi affondate la lama del coltello nel nocciolo e tirate per estrarlo facilmente. Intagliate con un coltellino la polpa così da riuscire ad estrarla più facilmente con un cucchiaio; raccoglietela in una ciotolina. Tagliate quindi a metà il lime e spremetelo per ricavarne il succo, da versare sulla polpa di avocado.

Regolate quindi di sale e di pepe, e schiacciate la polpa con una forchetta. Tenete da parte, quindi mondate e tritate finemente lo scalogno poi lavate, asciugate e affettate il pomodoro: ricavate dalle fette dei cubetti. Quindi spuntate il peperoncino verde (o rosso) svuotatelo dei suoi semini e tagliatelo a listerelle, poi anche questo a dadini. Quindi nella ciotola con la polpa di avocado schiacciata versate lo scalogno tritato e i pomodori a dadini. Unite anche il peperoncino e l'olio, mescolate e aggiustate ancora di sale e pepe se necessario. La vostra guacamole è pronta per essere gustata!

Ricetta credit Giallo Zafferano

 

 

Dalla Grecia: Insalata Greca

In ogni ristorantino o taverna greca non potete non trovare l'insalata greca: un piatto tradizionale composto da insalata verde, pomodori, cetrioli, cipolle, olive, e Feta, il formaggio tipico ellenico.
E' un contorno adatto ad accompagnare un secondo piatto, oppure può essere gustata come piatto unico, se decidete di pranzare in  modo fresco e leggero....chiudete gli occhi e vi sentirete subito in vacanza nella bellissima Grecia!

 

Scopri qui le nostre proposte e gusterai di persona la versione originale della celebre insalata greca.... in riva al mare!

 

Ingredienti

  • Feta 200 g
  • Lattuga iceberg 150 g
  • Olive nere Greche 8
  • Cipolle rosse 1
  • Cetrioli 2
  • Pomodori ramati piccoli 2
  • Origano q.b.
  • Olio evo 4 cucchiai

Preparazione

Per preparare l'insalata greca, lavate l'insalata, asciugatela per bene e tagliatela. Proseguite con i cetrioli: lavateli, sbucciateli aiutandovi con un pelapatate e tagliateli a fettine di mezzo centimetro. Sbucciate, lavate e tagliate la cipolla a fette sottili o spesse, secondo i vostri gusti, lavate i pomodori e privateli del picciolo e tagliateli in quarti. A questo punto prendete la feta e tagliatela a cubetti. In una ciotola capiente ponete per prima cosa l'insalata, i cetrioli. Poi proseguite con le cipolle, i pomodori e le olive nere greche. Alla fine aggiungete la feta, l'origano e l'olio. Se preferite potete aggiungere anche un po' d'aceto. L'insalata è pronta: semplice e sfiziosa!

Credit Giallo Zafferano 

 

 

Dal Marocco: Couscous alle Verdure 

Un piatto di antichissime origini, un classico indiscusso della cucina marocchina e nordafricana in generale. Negli anni è stato protagonista di numerosi "adattamenti" per accontentare i palati occidentali. La base sono i piccolissimi granelli di semola che nella tradizione maghrebina vengono preparati in casa e cucinati nella famosa cuscussiera. La ricetta proposta è una versione   "veloce" alle verdure, un piatto estivo, ricco e molto gradevole. Si tratta di una pietanza estremamente conviviale, che viene portata in tavola in un grande piatto dal quale i commensali sono invitati ad attingere: questo fa del couscous alla marocchina il piatto ideale per una cena informale e spensierata. Quindi, se siete alla ricerca di una ricetta da preparare per quella serata con gli amici, mettetevi al lavoro: con questa versione del couscous riscoprirete la gioia dello stare insieme!

Ma se prima volete assaggiare la versione originale ed apprendere le tecniche segrete marocchine, scoprite qui un eccezionale Tour del Marocco!

 

 

Ingredienti per il couscous:

  • Cous cous precotto 160 g
  • Acqua calda 320 g
  • Olio evo 10 g
  • Curcuma in polvere 1 cucchiaino
  • Sale fino 1 pizzico 

Per le verdure:

  • Carote 180 g
  • Melanzane 180 g
  • Pomodorini cigliegino 100 g
  • Sale fino q.b.
  • Olio evo 20 g
  • peperoncino fresco 1
  • cipollotto fresco 100 g
  • aglio 1 spicchio
  • zucchine 180 g
  • taccole 100 g
  • zenzero fresco 10 g
  • menta qualche foglia - per decorare

Preparazione

Per preparare il couscous di verdure, cominciate occupandovi della pulizia e del taglio delle verdure e degli aromi necessari per la ricetta. Tagliate il peperoncino a listarelle e privatelo dei semini interni. Lavate e mondate le verdure, quindi tritate grossolanamente il cipollotto e tagliate la melanzana prima a fette, poi a bastoncino ed infine a cubetti.

Procedete con le carote: tagliatele prima a rondelle leggermente diagonali, e poi da esse ricavate dei fiammiferini. Ripetete lo stesso taglio anche per le zucchine. Tenendo anche in questo caso un taglio leggermente diagonale, tagliate le taccole a tocchetti.

Tagliate infine anche i pomodorini a metà nel senso della lunghezza. Disponete quindi sul fornello una larga padella tipo wok, e scaldatevi un filo d’olio. Soffriggetevi brevemente il peperoncino e lo spicchio d’aglio sbucciato intero, e appena l’olio si sarà insaporito aggiungete per prime le melanzane e il cipollotto. Lasciate che le melanzane si scottino a dovere, senza aggiungere altro olio per evitare che si impregnino troppo, quindi unite le carote e dopo pochi minuti le taccole e le zucchin. Regolate di sale e di pepe.

Spadellando, portate le verdure a cottura a fiamma vivace (basteranno pochi minuti), quindi rimuovete l’aglio e unite i pomodorini. Proseguite la cottura ancora 1-2 minuti, poi spegnete il fuoco: le vostre verdure sono pronte. Come ultimo tocco, grattugiatevi lo zenzero, amalgamate bene e tenete da parte.

Occupatevi adesso del couscous: utilizzate quello precotto più facile e veloce. Versatelo in una ciotola capiente, condite con il sale e  la curcuma (che conferirà al couscous il suo tipico colore oltre ad una nota aromatica in più) e l’olio, amalgamate e coprite il tutto con l’acqua calda.

Sigillate con pellicola trasparente e attendete 2 minuti: trascorso questo tempo, il couscous è pronto. Sgranatelo accuratamente, rovesciandolo in un vassoio e separando i chicchi con una forchetta. È il momento di impiattare! Ponete le verdure al centro di ogni piatto di couscous, e profumate con le foglioline di menta spezzettate a mano. Il couscous alle verdure è pronto da gustare!

Credit Giallo Zafferano 

 

 

Dalla Spagna: Gazpacho Andaluso

Dici Gazpacho e dici Spagna!! Non lo avete mai assaggiato?! Rimediate subito...si tratta di una zuppa fresca di origini Andaluse contadine; questa regione a sud della Spagna è anche la patria del Flamenco.  La storia di questo piatto narra che grazie alla sua freschezza, i contadini lo portavano nei campi assolati e lo consumavano come spuntino rinfrescante ma gustoso. La freschezza  è prerogativa di questo piatto, tanto che, talvolta, vengono utilizzati cubetti di ghiaccio durante la preparazione. Il piatto ha superato i confini regionali andalusi per diventare un piatto simbolo dei sapori di un Paese con un'importante tradizione culinaria.  Le varianti da sperimentare sono tante, vale la pena provarlo anche come cocktail o come primo piatto estivo accompagnato da cubetti di cipolla, pane tostato, cetrioli e uovo sodo. Da provare per le vostre cene estive!

Per gustare l'originale Gazpacho Andaluso, scopri qui un bellissimo tour della regione!

Ingredienti per il Gazpacho

  • Aceto di vino bianco 110 ml
  • Aglio 1 spicchio
  • Cetrioli 200 g
  • Olio extravergine d'oliva 50 ml
  • Pane raffermo mollica 100 g
  • Peperoni verdi 250 g
  • Peperoni rossi 200 g
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.
  • Cipolle rosse 65 g
  • Pomodori ramati 600 g

Per l'accompagnamento

  • Cetrioli 300 g
  • Cipolle rosse 200 g
  • Pomodori ramati 300 g
  • Uova (sode) 3
  • Pane crosta 40 g

Preparazione

Per preparare il gazpacho andaluso, iniziate tagliando la crosta dal pane, che metterete da parte per poi realizzare i crostini di accompagnamento. Ponete la mollica in una ciotola, versateci l’acqua e l’aceto e lasciate marinare fino a quando la mollica non avrà assorbito gran parte dei liquidi. A questo punto scolatela con un colino e mettetela da parte. Prendete quindi i pomodori, lavateli, tagliateli a metà ed eliminate l’interno con i semini, sbucciate poi il cetriolo e tagliatelo a rondelle. Continuate tagliando i peperoni verdi e rossi, eliminando l’interno con i semi e tagliandoli a listarelle.

Infine sbucciate la cipolla rossa e lo spicchio d’aglio, mondateli e affettateli. Versate le verdure mondate a tocchetti nel mixer, aggiungete l’olio extravergine di oliva a filo, aggiustando anche di sale e pepe a piacere e azionate il mixer fino ad ottenere un composto denso, liscio ed omogeneo.

Prendete una ciotola e sovrapponete un setaccio che sia più o meno proporzionato, versateci il composto frullato e setacciatelo aiutandovi con il dorso di un cucchiaio, in modo da eliminare eventuali residui di bucce o semi. Trasferite nuovamente il composto nel mixer e unite la mollica strizzata e aggiustate eventualmente di sale, pepe o aceto (che si deve sentire lievemente) secondo i vostri gusti. Frullate ancora per qualche secondo fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Mettete ora a riposare il gazpacho in frigo per qualche ora.

Nel frattempo occupatevi dell’accompagnamento: tagliate a cubetti la crosta del pane che avevate messo da parte, disponeteli su una teglia rivestita da carta da forno, versate un filo d’olio e infornate per 5 minuti a 200° fino a che non saranno ben dorati. Intanto tagliate a cubetti il cetriolo e il pomodoro.

Dopo aver bollito le uova, ponetele su un tagliere e dopo averle divise a metà, separate i tuorli e tagliate a cubetti gli albumi. Una volta affettata anche la cipolla rossa, trasferite tutte le verdure e il pane tostato a cubetti all’interno di ciotoline. A questo punto tirate fuori il gazpacho dal frigorifero e servitelo freddissimo in bicchieri o in un piatto fondo, accompagnato dalle verdure e pane tostato a cubetti!

Credit Giallo Zafferano